Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 

Questionario ProCane  

cane che bacia proprietaria

Secondo i dati più recenti (Rapporto Eurispes 2014), nell’ultimo anno la presenza di almeno un animale nella casa degli italiani ha subito una diminuzione pari a circa il 16%. Attualmente, il 39.4% degli italiani vive con un animale, contro il 55.3% registrato nel 2013 ed il 41.2% del 2012. Le ragioni alla base di questa flessione verso il basso possono essere molteplici: ad esempio, le difficoltà economiche legate alla crisi, la routine quotidiana sempre più frenetica, l’adozione di uno stile di vita incompatibile. In contrasto con queste considerazioni, il cane, pur essendo di fatto un animale d’affezione relativamente costoso ed impegnativo, rimane il più frequente: è presente nel 53.7% delle case, seguito dal gatto al 45.8%. Partendo da questo scenario, un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica (DIVET) dell’Università degli Studi di Milano ha deciso di ampliare la propria ricerca pluriennale sulla relazione uomo—animale, focalizzando l’attenzione sulla scelta di vivere con un cane e sulle variabili che possono condizionarla.

Il gruppo di ricerca è costituito da diversi medici veterinari, coordinati dalla docente referente, Federica Pirrone.

IL QUESTIONARIO

Il Questionario ProCane è stato sviluppato per esplorare la qualità dell'interazione tra l'uomo ed il proprio cane, focalizzandosi sulla scelta di vivere con un cane e sui fattori che possono influenzarla. Il Questionario è aperto a chiunque conviva con almeno un cane e deve essere compilato dal famigliare maggiorenne che ha scelto di aprirgli le porte di casa, assumendosene la responsabilità diretta. Se in casa sono presenti più cani, e lo si desidera, è necessario compilare un questionario per ciascuno. Per una maggiore accuratezza dei risultati del questionario, anche a fini statistici, si raccomanda di rispondere a tutte le domande con la massima sincerità.

ACCEDI AL QUESTIONARIO

Il questionario è anonimo, i dati raccolti saranno trattati in modo aggregato nel rispetto della legge sulla privacy.

Torna ad inizio pagina