Logo Università degli Studi di Milano


Dipartimento di

 
 

AWIN - ANIMAL WELFARE INDICATORS  

logo awin

Development, integration and dissemination of animal-based welfare indicators, including pain, in commercially important husbandry species, with special emphasis on small ruminants, equidae and turkeys.

Sviluppo e diffusione di indicatori di benessere integrati, tra cui il dolore, misurati direttamente sugli animali, in capre, pecore, cavalli, asini e tacchini.


Nell’ambito del 7° Programma Quadro dell’UE, l’Università degli Studi di Milano è tra i protagonisti di un importante progetto di ricerca riguardante il benessere degli animali.
Il progetto ha ricevuto un finanziamento di 4,5 milioni di euro e vede coinvolte numerose istituzioni di diversi paesi europei ed extra-europei.

Il progetto è suddiviso in quattro distinti, ma complementari, Work Packages. I ricercatori del DIVET, che si occupano di benessere animale e produzioni sostenibili, coordinano il Work Package 1:

WP 1
Sviluppo di protocolli di valutazione del benessere, utilizzabili nell’allevamento di pecore, capre, cavalli, asini e tacchini. I protocolli includeranno anche indicatori precoci di problematiche di benessere e indicatori di dolore.
WP 2
Studio delle conseguenze degli stati patologici sul benessere.
WP 3
Indagine sui fattori di allevamento che possono influenzare l’ontogenesi e le strategie adattative degli animali.
WP 4
Creazione di un Global hub/School in Animal Welfare Science finalizzato alla ricerca e alla formazione sul benessere animale.

Elemento distintivo di AWIN è quello di riaffermare l'importanza dell’approccio scientifico allo studio del benessere, sviluppando nel contempo indicatori di uso pratico e misurabili direttamente sugli animalinegli allevamenti.
Altro aspetto caratterizzante il progetto è la creazione di un insieme di relazioni dinamiche e durature tra ricercatori, esperti del settore, studenti, produttori e consumatori al fine di migliorare il benessere degli animali allevati. Tra gli obiettivi c'è quello di stabilire una fattiva e duratura collaborazione con gli attori della filiera zootecnica per contribuire allo sviluppo di indicatori di benessere animale di pratico utilizzo in allevamento.
E' partendo da questo aspetto che il gruppo del Divet ha ideato un questionario rivolto a tutti gli operatori del settore che si occupano delle specie oggetto di questo progetto: capre, pecore, cavalli, asini e tacchini. Il target non è solo l’allevatore, ma anche il veterinario o il tecnico, come anche - nel caso degli equini - il proprietario e l’addestratore.

Il gruppo del Divet che partecipa al Progetto AWIN è costituito da più ricercatori, coordinati dalle due docenti referenti, Elisabetta Canali e Silvana Mattiello.

Torna ad inizio pagina